E' uscita la seconda edizione del libro "La Saga dei Bardanzellu. Le alterne vicende di una famiglia sarda", presso "Edizioni del Faro", Trento, http://www.edizionidelfaro.it/, acquistabile in internet e nelle librerie convenzionate con la casa editrice
  8^ generazione (1933-1975)

Generazioni:   1^ | 2^ | 3^ | 4^ | 5^ | 6^ | 7^ | 8^ | 9^/10^

Home Page
 

Arruolati in gioventù nel Regio Esercito Italiano, i componenti maschi di questa generazione hanno subito la  terribile esperienza della Seconda Guerra Mondiale, dell’occupazione tedesca e della Guerra Civile. In seguito sono stati i protagonisti della ricostruzione e del boom economico, con l’avvento delle strade asfaltate, della civiltà dell’automobile, degli elettrodomestici e della televisione. Le malattie infettive (compresa la malaria) sono debellate e la durata della vita aumenta. Il numero delle famiglie Bardanzellu con figli raddoppia (da 7 a 15), anche se con una media di figli che scende a 2,77 (era di 6,5 nel 1860, di 5,2 nel 1900 e di 3,67 nella prima parte del secolo!). Occupazione principale: la libera professione o l'insegnamento e anche la maggior parte delle componenti femminili lavora fuori di casa. E’ la generazione dei nostri genitori: sono stati più felici o soltanto più stressati dei loro avi? 

 

matrimonio_Bardanzellu_Perciballi

Roma 29.10.1962.Il matrimonio di Franco Bardanzellu e Anna Maria Perciballi

          

Giorgio_Bardanzellu_1910-1976                                                                                                                 

Giorgio Bardanzellu (Roma 1910-1986). Da ragazzo partecipò come indipendente ad alcune corse di ciclismo professionista. Laureato in giurisprudenza, ha intrapreso la carriera statale, raggiungendo il grado di direttore di divisione presso il Ministero della Difesa/Marina. Durante la II Guerra Mondiale è stato ufficiale di marina e partigiano nelle formazioni repubblicane sui Monti Prenestini (inv. 1943).

                                                                                                        

Mario Bardanzellu (Roma 1917-1995). Ufficiale di artiglieria durante la II Guerra Mondiale, prese parte alla Campagna di Grecia (1940-41), sul fronte greco-albanese e jugoslavo e alla Guerra di Sicilia (1943).  Avvocato, ha rilevato lo studio legale paterno ed è stato Segretario generale e Consulente generale dell’Associazione Romana per la Proprietà Edilizia.

                                                                                                          Mario_Bardanzellu

                                                           

     

                                                                                                          

Claudio Bardanzellu (Roma 1920-2005). Medico ospedaliero, specializzato in criminologia e medicina legale, consulente medico delle assicurazioni. Sottufficiale di fanteria durante la II Guerra Mondiale (fronte jugoslavo); ferito gravemente durante il bombardamento di Roma/San Lorenzo. Ha fatto parte delle formazioni repubblicane partigiane sui Monti Prenestini. Vice Primario presso gli Ospedali Riuniti di Roma e Ufficiale Medico dell'Ordine di Malta. Pioniere in Italia della cura mediante ipnosi. Accademico Tiberino, ha scritto anche novelle e racconti.

                                                                              

                          

Franco Bardanzellu (Roma 1928-2000). Appena quindicenne, fu staffetta partigiana a Montepulciano (AR). Avvocato, oltre a svolgere la professione presso lo studio legale del padre, insieme al fratello maggiore Mario,  ha insegnato per oltre trent’anni diritto ed economia presso l’Istituto Tecnico Professionale Metastasio di Roma, dove ha svolto anche funzioni di Vice Preside.

                                                                                                   Franco_Bardanzellu

          

 

              

 Mavie Bardanzellu. Nata a Luras, vive a Roma. Attrice teatrale e cinematografica, diplomata allo Studio Fersen di Arti Sceniche, dove ha seguito il metodo Stanislavskij. Nel 1962 il regista neorealista Piero Livi le affidò il ruolo di protagonista in “Una storia sarda”, una pellicola ambientata tra i banditi dell'isola.  Ha recitato inoltre in "Una questione d'onore" di Luigi Zampa, “Menage all'italiana” di Franco Indovina (1965), “Carogne si nasce” di Alfonso Brescia (1968), "Beatrice Cenci" (1969) di Lucio Fulci, come co-protagonista in “La battaglia del Sinai”  e quale protagonista femminile in “Pelle di Bandito”, di Livi, film che ha concorso alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

       Mavie_Bardanzellu                                                                                                                   

                                                                                                                 Pierantonio_Bardanzellu

                                                                                            

Pierantonio (Piero) Bardanzellu, nato a Tempio P. insegnante, giornalista e scrittore. Studioso di lingue e di etnie Mediterranee, patrocina ogni anno il Premio di poesia in lingua corso-gallurese a Santa Teresa di Gallura, ove vive ed è stato Sindaco dal 2005 al 2010.

                 Giorgio_Bardanzellu_Olbia_1932                                                                                                                     

Giuseppe (Pippo) Bardanzellu, di Olbia (1940-1971). Studente in farmacia è prematuramente scomparso in un incidente stradale, lasciando la moglie (Miss Olbia 1962) e un figlio di soli tre anni.

                                                                       

                                                                                                           Luigi_Bardanzellu

Giorgio Bardanzellu, di Olbia. Insegnante; è stato Vice Sindaco della cittadina costiera tra il 1970 e il 1972, per il Partito Repubblicano, nella Giunta guidata dal socialista Giuseppe Sotgiu.

 

Giuseppe_Bardanzellu                                                                                             

 

   Mariaottavia_Bardanzellu                                                                  Agnese_Bardanzellu

    Maria Ottavia Bardanzellu (1930-2012)                                                             Agnese Bardanzellu (foto 1942)

                                                                       

Pasquale "Pascià" Bardanzellu di Olbia (1922-1982). Titolare, insieme al fratello Mario, di un negozio di mobili sino agli anni '50; poi concessionario distributore carburanti AGIP Petroli al porto di Olbia.  

Luigi Bardanzellu, di Olbia. Allevatore. Il 15 gennaio 1981, nella sua tenuta in località Cabu Abbas venne fermato e sequestrato da tre banditi mascherati.  Durante la segregazione – durata 51 giorni – fu tenuto incatenato al polso con una catena fissata ad una roccia, incappucciato e con le orecchie cerate. Fu liberato solo il 6 marzo succcessivo dietro pagamento di riscatto.

                                                                                                           Pascia_Bardanzellu

 

 

 

Tre secoli
dieci generazioni
Il luogo d'origine:
Luras
Albero genealogico
Tanti auguri
Dicono di noi
Siti collegati
Contattaci
L'autore

La Saga dei Bardanzellu è un progetto "Uomo ancoriforme"